Volantini

Non sei pratico del processo tipografico?

Curiosità...dal tuo ordine alla spedizione, ecco come lavoriamo i tuoi volantini

Innanzitutto bisognerebbe precisare che al giorno d'oggi non si può parlare più di "tipografia" nel suo significato inteso in senso stretto ma bensì la stampa di volantini, la stampa di manifesti e quant'altro, ormai viene ottenuta tramite processo "litografico", qual è la differenza? Non si può certo spiegare in due righe ma sintetizzando al massimo mentre la tipografia stampa volantini tramite l'inchiostrazione di un cliqué la macchina litografica stampa volantini grazie a lastre di alluminio per così dire "incise" che trasmettono l'inchiostro su una gomma cauciu che a sua volta a contatto con la carta rilascia l'inchiostro per la stampa dei vostri volantini. Ciò che probabilmente vi interessa è solamente sapere che la litografia è estremamente più veloce, più economica e garantisce una qualità nella stampa dei vostri volantini impensabile per le vecchie macchine tipografiche, ma ci piace così tanto il termine tipografia che ce lo teniamo ben stretto.
Quindi attrezzature all'avanguardia permettono alle industrie grafiche di proporvi la stampa di volantini ad un prezzo che fino a ieri era impossibile. Se poi rivolgiamo lo sguardo a internet, le aziende per la stampa di volantini online abbassano ancor di più questo prezzo in quanto ogni navigatore può acquistare direttamente alla fonte senza intermediari. Ogni azienda di stampa che si rispetti controlla il flusso di lavoro tramite un software che limita l'intervento umano al minimo indispensabile allo scopo di evitare che i tuoi volantini vengano stampati in modo errato; le aziende maggiori, sviluppano in proprio questo software. Alla fine anche la stampa di volantini diventa una battaglia di software, chi ha il flusso di lavoro più veloce saprà offrire il prezzo più competitivo, se un'azienda che stampa 1000 commesse di volantini al giorno dovesse ricevere uno ad uno ogni cliente si creerebbero code lunghissime, invece quando voi comodamente da casa vostra o dal vostro ufficio decidete la stampa volantini, il vostro lavoro viene automaticamente accodato. Ma non è tutto oro quel che luccica, un computer non può capire e mai sarà in grado di riconoscere un errore di ortografia o di sintassi, se la stampa volantini da voi ordinata è fuori proporzione rispetto al formato scelto un software ben programmato può accorgesene ma in effetti solo un operatore esperto può porvi rimedio. Una bella fetta degli ordini che arrivano dal nostro sito presenta imprecisioni prontamente segnalate dal sistema, in realtà la maggior parte delle volte queste imprecisioni sono trascurabili e l'operatore manda in stampa il lavoro. Mi spiego meglio, se il file dei volantini è 21,2X29,7 mentre il fomato di stampa è 21X29,7 lo schiacciamento derivante dall'adattamento del file al formato di stampa è irrisorio e quindi si stampa, certo ci sono altri fattori da valutare attentamente, se per esempio i volantini presentano dei cerchi e noi schiacciamo l'immagine, questi cerchi risulteranno distorti, quindi un operatore esperto può optare per una modifica dell'inquadratura che lascia le proporzioni delle immagini inalterate. Quindi, automatismo si, ma sotto il controllo dell'uomo. Alcune note industrie di stampa online respingono file anche se difformi per 1 mm rispetto al formato di stampa, credete che sia segno di professionalità? Ognuno penserà quel che vuole, noi pensiamo che se possiamo evitare al cliente di rifare noiosi upload e ricevere la merce in ritardo, lo facciamo. Può succedere che il file di stampa dei tuoi volantini sia tecnicamente perfetto ma in realtà produca una stampa di volantini di bassa qualità, mi spiego meglio, se scaricate un file a bassa risoluzione da internet e poi lo ricampionate assegnandogli misure e proporzioni perfette, per un computer la stampa dei volantini avverrà correttamente, in realtà resta sempre un file a bassa risoluzione. Se poi volessimo parlare di profili RGB e profili di stampa CMYK ci addentreremmo in un discorso molto complicato, semplificando, la vostra stampante casalinga come le nostre moderne macchine da stampa litografiche, stampano usando i colori Ciano Magenta Giallo e Nero quindi CMYK, mentre il vostro monitor ha 3 colori Verde Rosso e Blu quindi RGB. Lo spazio colore RGB offre un certo numero di sfumature, mentre quello di stampa ovvero il CMYK ne offre altre, se create il vostro progetto in RGB e volevate stamparlo, avete sbagliato, se invece il vostro intento era di proiettarlo in Tv, avete fatto la scelta giusta, se avete creato un file RGB e prima di stamparlo lo convertite in CMYK non avete risolto il problema, lo avremmo fatto noi automaticamente senza alcuno sforzo, ma state tranquilli a meno ché non dobbiate fare stampe di altissima qualità anche lavori RGB convertiti produrranno ottimi risultati di stampa per volantini.
Adesso diamo per buoni i file dei vostri volantini, cosa succede dopo?
Siamo arrivati al processo di nesting, o meglio detto in italiano annidamento dei lavori, volantini di diversi clienti vengono raggruppati insieme al fine di essere stampati contemporaneamente. Un software genera un file rispettoso delle specifiche della macchina da stampa su cui si andrà a stampare, quindi un altro software genera profilo di stampa e tiff one bit. Il file tiff 1 bit viene elaborato dal CTP (acronimo per Computer to Plate ovvero dal computer alle lastre), questa macchina tramite un laser incide una lastra d'alluminio pretrattata. Per incisione non si intende quella che fa il gioiellire quando personalizza il vostro anello, non c'è asporto d'alluminio, ma semplicemente il coating presente sulla lastra è fotosensibile e quindi a seconda di come viene sollecitato dal laser del CTP viene fissato o meno, in seguito questa lastra viene sviluppata (come una pellicola fotografica) oppure viene gommata (si parla di lastre process less) oppure va direttamente in macchina da stampa (nel caso delle lastre no process). Se facciamo un passo indietro dobbiamo ricordare che avevamo generato un file contenente il profilo di stampa dei volantini, questo file viene inviato alla macchina da stampa per la regolazione dei calamai, bagnatura, formato di stampa, duttori d'inchiostro e altro. Una macchina da stampa moderna ha centinaia di regolazioni da effettuare, questa operazione può essere svolta manualmente con grande dispendio di carta e tempo solo da operatori veramente esperti, mentre con il profilo di stampa la macchina si regolerà automaticamente per stampare correttamente uno specifico lavoro garantendo qualità e ripetibilità dei colori. Dal vostro ordine alla generazioni delle lastre sono passati dai 10 ai 15 minuti, il processo di stampa vero e proprio dei volantini occupa la maggior parte del tempo della lavorazione a seconda del numero di fogli da stampare, comunque ad una media di 8-10.000 fogli l'ora si fa presto a stampare grandi quantità di carta. La carta stampata da questo momento viene chiamata "foglio macchina" e solitamente l'inchiostro viene parzialmente asciugato direttamente in macchina tramite apposite lampade infrarossi, comunque dopo la stampa, il bancale (così viene chiamata in gergo una pila di fogli macchina contenente i tuoi volantini) deve completare l'asciugatura.
Apriamo una breve parentesi sulle macchine da stampa, queste vengono classificate in base al numero di colori (castelli) ed in base alle dimensioni del foglio stampato. I formati più diffusi sono 35X50 (che quindi stampa un foglio delle dimensioni massime 35X50 cm) 50X70 e 70X100, esistono macchine di altri formati anche VLF ma sono poco diffuse. Probabilmente potrete pensare che una macchina grande possa fare anche il lavoro di una macchina piccola, in realtà non è proprio così perché stampare piccoli lavori su grandi macchine diventa antieconomico, quindi un'azienda dovrebbe avere più macchine da stampa da usare a seconda delle esigenze, ed è proprio quello il segreto che permette a lineagraficagangemi.stampaweb.info di fornirvi la maggior parte dei volantini e pieghevoli sempre in 24 ore, la flessibilità. Per quanto riguarda il numero di colori le più diffuse sono le macchine 4 colori, che quindi sono in grado di stampare tutti e 4 i colori CMYK in un solo passaggio e le macchine 8 colori, che sono in grado di stampare in un solo passaggio dei volantini fronteretro (bianca e volta). Per dovere di cronaca precisiamo che le macchine da stampa vanno da 1 a 12 colori.
Adesso che abbiamo stampato i nostri volantini siamo a buon punto, ma come abbiamo detto prima normalmente su un foglio ci sono più volantini di diversi clienti quindi il bancale passa al tagliacarte o ghigliottina. Siamo nella fase di allestimento. Tagliare con precisione grandi fogli contenenti diversi volantini non è facile, a meno che...vi ricordate quando il nostro software ha effettuato il nesting? Il nostro software sa perfettamente dove si trova ogni lavoro e come deve essere tagliato quindi dobbiamo sfruttare queste informazioni. Ormai tutti i tagliacarte sono computerizzati, ovvero è possibile inserire un numero (una quota) e il tagliacarte taglierà con precisione del decimo e centesimo di millimetro la carta, quindi dato che il nostro software conosce le quote di taglio non ci resta che inserire questi dati nel tagliacarte. Tagliato il lavoro, se sono semplici fogli stesi volantini non ci resta che metterli negli scatoli, altrimenti i fogli possono andare in piegatrice per realizzare dei pieghevoli, in accavallatrice per realizzare riviste, alla cucitura e/o brossura per realizzare libri e tanto altro. A lavoro pronto sarà buona regola applicare al pacco una etichetta provvisoria affinché il magazziniere sappia cosa contiene quel pacco, quindi il pacco viene smistato e consegnato. Nella maggior parte dei casi ci vuole meno a realizzare un lavoro da zero che a leggere questo articolo, comunque grazie per l'attenzione.

Lo Staff

Questo articolo ti piace? inserisci un link sul tuo sito internet, linca http://lineagraficagangemi.stampaweb.info/blog.php?articolo=il-processo-tipografico

oppure inserisci nel tuo codice html
<a href="http://lineagraficagangemi.stampaweb.info/blog.php?articolo=il-processo-tipografico">
prato.bigliettidavisita.cloud cuneo.caricamentoincorso.it chioggia.cartadaparati.cloud sangiulianomilanese.creastampa.com sanbenedettodeltronto.flatbed.cloud cantu.flatped.it biella.hplatex.it terni.insegne.cloud aosta.lenticolare.cloud seregno.mobiliincartone.cloud terracina.offset.cloud ciampino.packagingonline.cloud quarto.scatoli.eu montebelluna.stampalatex.it montebelluna.stampaonline.info sciacca.stampapannelli.cloud imperia.stampare.cloud pescara.stampare.info campibisenzio.targhe.cloud sassari.volantini.info kba